• Slide

Firmato l’accordo per l’Oprc

di SIMONE RASETTI

MILANO – E’ stata firmata questa mattina a Milano nella sede di Confapindustria Lombardia l’accordo per la costituzione dell’Organismo paritetico regionale Confapi (Oprc) della Regione Lombardia, presenti alla firma il presidente Franco Colombo e per i sindacati Giacinto Botti (Cgil), Paola Gilardoni (Cisl) e Claudio Mor (Uil): l’intesa permetterà il concreto dialogo fra i rappresentanti dell’associazione di categoria e i sindacati sul tema della salute e della sicurezza in ambito lavorativo.“ L’accordo rappresenta un primo frutto del riavvio delle relazioni sindacali – sottilinea Colombo da marzo alla guida di Confapindustria Lombardia – ed è un’arma in più per le nostre imprese in un tema delicato come quello dell’ambiente e della sicurezza“. Tra le funzioni e i compiti dell’Oprc vi è anche quella di “favorire la conoscenza delle linee guida e buone prassi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, con particolare riferimento alle metodologie di valutazione del rischio”, “elaborare, tenendo conto degli indirizzi di Opnc, progetti formativi in materia di salute e sicurezza del lavoro e promuoverne la realizzazione anche in collaborazione con la Regione o le Province autonome, adoperandosi altresì per il reperimento delle ulteriori necessarie risorse finanziarie pubbliche”, “promuovere il coordinamento degli Organismi paritetici provinciali/o di bacino Confapi”, “svolgere il compito di supporto tecnico nei confronti degli Oppc facendo riferimento, a personale con specifiche competenze tecniche in materia di salute e sicurezza sul lavoro concordemente scelti dalle parti stesse”. All’atto della firma i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil hanno dichiarato: ”Valutiamo positivamente la sottoscrizione dell’accordo: in tal modo si avvia il percorso per la complessiva definizione del sistema della pareticità in Lombardia per tutto il settore della piccola e della media industria, rafforzando in tal modo lo strumento della partecipazione per una miglior tutela in tema di salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori lombardi”. Conclude Franco Colombo: “Anche con accordi come questo si può rilanciare la produttività delle nostre imprese in un momento delicato per la nostra economia, la ripresa delle relazioni sindacali è un ottimo segnale per Confapindustria Lombardia”

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *