• Slide

Azioni di rete per il lavoro

Simone Rasetti – Oltre ad agire per i giovani, con il progetto ‘Garanzia Giovani’, Regione Lombardia continua ad attivare altri piani, per sostenere la ripresa economica ed occupazionale”. Lo afferma Valentina Aprea, assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia, sottolineando come la Regione continui la sua opera per dare alle persone in difficoltà occupazionale nuove opportunità di collocazione lavorativa, anche con un nuovo progetto rivolto a gruppi di lavoratori coinvolti in processi di crisi o in cerca di occupazione. “Per situazioni complesse, quali i processi di ristrutturazione o le crisi aziendali – prosegue l’assessore Aprea – serve una governance territoriale con la collaborazione dei diversi attori del territorio, rafforzando la relazione fra i diversi operatori al lavoro pubblico e privato, la partecipazione delle aziende, delle parti sociali, dei diversi stakeholder”. “Da, oggi, 14 luglio, – annuncia – si apre la possibilità per questi soggetti di presentare domanda per progetti che potranno supportare il dialogo tra le parti, realizzare servizi rivolti a gruppi di lavoratori, facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro finalizzato al reinserimento lavorativo”. “L’obiettivo principale degli interventi – spiega la responsabile del Lavoro di Palazzo Lombardia – è il mantenimento dei livelli occupazionali e la riduzione dell’impatto della crisi sul territorio lombardo”. “Regione Lombardia crede nella possibilità di un rilancio dell’economia – ricorda l’assessore Aprea – e offre opportunità concrete, in questo caso con lo stanziamento di 3 milioni di euro, per il coinvolgimento e la responsabilizzazione attiva di tutte le parti coinvolte. I progetti sono rivolti non solo a tutti i cittadini disoccupati o in cassa integrazione, ma rappresentano una buona opportunità per tutte quelle aziende che vogliono assumere nuovi lavoratori o che aprono un nuovo insediamento in Lombardia, in particolare in connessione con l’evento Expo 2015 e l’indotto generato”. Ciascun progetto può avere un budget fino a 200.000 euro e può essere presentato da un ampio partenariato. Dopo una valutazione di ammissibilità da parte di Regione Lombardia saranno comunicate le proposte progettuali finanziate. Copia integrale dell’Avviso pubblico e dei relativi allegati è pubblicata nel Burl e sul sito di Regione Lombardia – Direzione generale Occupazione e Politiche del Lavoro (www.lavoro.regione.lombardia.it). Per qualsiasi chiarimento o richiesta di informazioni è possibile scrivere a: partenariatolavoro@regione.lombardia.it.

You may also like...