• Slide

Crolla il reddito delle famiglie

Simone Rasetti – Nel 2013 il reddito disponibile delle famiglie consumatrici in valori correnti è aumentato dello 0,3%.  Lo rileva l’Istat, segnando così una piccola ripresa, parlando infatti di ”modesto aumento”. Ma il potere di acquisto delle famiglie, cioè il reddito disponibile in termini reali, è sceso anche nel 2013, con un ribasso dell’1,1%. Così come cala ancora la spesa per consumi finali delle famiglie consumatrici, che registra una caduta dell’1,3% nel 2013. In ripresa invece la propensione al risparmio che lo scorso anno è stata pari al 9,8%, in recupero di 1,4 punti percentuali rispetto al 2012. Il livello del potere d’acquisto complessivo delle famiglie nel 2013, risulta dalle serie Istat il più basso dal 1995. E’ un valore, espresso in termini reali, riferito al totale delle risorse delle famiglie (non è una media per nucleo). Da allora ovviamente il Paese ha attraversato tanti cambiamenti, come l’euro.

You may also like...