• Slide

12,8 milioni per l’internazionalizzazione

di SIMONE RASETTI

Le piccole e medie imprese lombarde avranno a disposizione quasi 5 milioni di euro nel 2014 per acquisire, sotto forma di voucher, servizi e finanziamenti per promuovere la
propria attività fuori dall’Italia. La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione Mario Melazzini, ha approvato i criteri di attuazione del Bando voucher per l’internazionalizzazione per il 2014, con una dotazione finanziaria complessiva di 4.840.000 euro (500.000 euro della Regione e 4.340.000 euro delle Camere di Commercio). “Si tratta di una misura ‐ spiega Melazzini ‐ che Regione Lombardia e Sistema camerale ripropongono da diversi anni con
notevole successo, nell’ambito dell’Accordo di programma per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo. Il bando permette alle Piccole e medie imprese di
ottenere finanziamenti, sotto forma di voucher, per acquisire servizi di consulenza, partecipare a missioni commerciali e a fiere internazionali all’estero. E’ un aiuto concreto alle nostre aziende ad aprirsi ai mercati esteri che, in un momento in cui la domanda interna è in contrazione, rappresentano uno sbocco fondamentale”. “In quest’ottica ‐ conclude Melazzini ‐ continueremo a sostenere e mettere in campo azioni che mirino al reale potenziamento dell’internazionalizzazione del sistema produttivo lombardo, con l’obiettivo di renderlo sempre più competitivo”. Sono previste tre tipologie di voucher: acquisto di servizi di consulenza e supporto all’internazionalizzazione; missioni economiche all’estero; fiere internazionali all’estero in forma aggregata o individuale. L’importo varia tra 1.200 e 3.000 euro, a seconda della tipologia dell’iniziativa e dell’area geografica di riferimento. Il bando è a sportello, finanzia gli eventi fino al 31 gennaio 2015 e prevede tre finestre di presentazione delle domande: marzo, maggio e settembre.

You may also like...